Industria 4.0

CREDITO D’IMPOSTA

DESCRIZIONE: Si tratta di un’agevolazione fruibile sottoforma di credito d’imposta, compensata su qualsiasi imposta pagata tramite F24 (IVA, INPS, IRPEF, ecc) e riguarda investimenti in beni strumentali nuovi.

Con questa normativa viene sostituito l’Iper Ammortamento. Possono beneficiare del nuovo Credito d’Imposta solo le imprese che alla data del 31/12/2019 non abbiano corrisposto un acconto pari o superiore al 20% dell’investimento ammissibile.

A CHI È RIVOLTO: Imprese produttive ubicate sul territorio nazionale

COSA FINANZIA: Ai fini dell’ammissibilità dell’investimento nell’ottica del modello Industria 4.0 si distinguono due tipologie di investimenti:

  • Investimenti relativi a beni necessari alla trasformazione tecnologica e digitale aziendale (Allegato A – Legge 232/2016)
  • Investimenti riguardanti beni immateriali funzionali agli investimenti di cui sopra (Allegato B – Legge 232/2016)

QUANTO FINANZIA: Il Credito d’Imposta è fruibile in diverse misure, a seconda delle tipologie di investimento sopra definite; nello specifico:

Caso a. (Trasformazione tecnologia e digitale Industria 4.0):

  • 40% del costo, per investimenti fino a 2.500.000 di Euro
  • 20% del costo per la parte di investimenti che supera i 2.500.000 euro

Caso b. (Beni immateriali funzionali ai precedenti):

  • 15%, con un limite massimo di costo ammissibile pari a 700.000 euro

PER RICEVERE INFORMAZIONI, GRATUITAMENTE E SENZA IMPEGNO